La sfida della morte: tracce di speranza (aggiornato)

Locandina incontro 4 novembreChe cosa resterà di noi, della nostra storia, delle tante esperienze, delle tante relazioni che hanno dato corpo alla nostra vita e che l’hanno segnata, in positivo o in negativo? Tutto è destinato a svanire nel nulla, oppure no? Il male e la morte, con cui ciascuno di noi in una maniera o in un’altra deve fare i conti, avranno l’ultima parola o possiamo sperare in un futuro di salvezza, di liberazione? E da chi dobbiamo aspettarci questo futuro, chi è in grado di promettercelo in maniera affidabile? A partire da questi interrogativi comuni all’esperienza di ogni uomo e di ogni donna, all’interno di un progetto di accompagnamento di persone in lutto promosso dalla Diocesi di Fossano, è nata la proposta di una serata di approfondimento e dibattito, per scoprire o riscoprire il fondamento di una speranza possibile. L’incontro si è svolto mercoledì 4 novembre alle 20.45 al Castello di Fossano.

Ad affrontare questo compito complesso e delicato, è stato chiamato Duilio Albarello, docente allo Studio Teologico fossanese.

Di seguito l’audio della relazione tenuta dal prof. Albarello.

Oltre l’Ade, a Fossano sabato 27 ottobre

Morte e aldilà: un tabù per la società contemporanea, da rimuovere nel quotidiano. Eppure ineluttabile: “memento mori”, ricordati che devi morire, diceva un adagio di tempi lontani. La festa di Halloween la ripropone alla vigilia degli Ognissanti in chiave farsesca, quasi scaramantica. Il Sistema Urbano fossanese, progetto di rete fortemente sostenuto dalla Regione Piemonte e appoggiato con il contributo della Città di Fossano, della Fondazione Crf e dell’Ascom cittadino, proporrà sabato 27 ottobre “Oltre l’Ade”(vedi programma).
L’evento, che vedrà la partecipazione di molte realtà locali facenti parte del parternariato Bellacittà (tra cui anche l’Atrio dei Gentili), vuol essere un’occasione culturale e ludica per affrontare la tematica sotto molteplici aspetti, declinandola in offerte diversificate a seconda del pubblico e delle aspettative di ciascuno.
All’evento collabora anche l’Atrio dei Gentili che proporrà il film “Departures”: dalle 21 alle 23,30 (Castello Acaia Fossano – Sala Polivalente) proiezione del film giapponese premiato nel 2009 con l’Oscar al miglior film in lingua straniera e successivo dibattito con don Marco Gallo e la partecipazione di Carlo Turco.

Corpo e “fine vita”: tre libri

credere-e-curare-marinoSenza pretesa di completezza ecco tre libri che affrontano il tema del “fine vita”: al centro delle riflessioni la morte, il testamento biologico, l’accanimento (e abbandono) terapeutico, l’eutanasia…

Iona HeatModi di morire, Bollati Boringhieri 2008, pp. 111, € 10
Carlo De  Fanti,  Soglie,  Bollati Boringhieri 2007, pp. 270, € 24
Ignazio R. Marino, Credere e curare, Einaudi 2005, pp. 113, € 8