Ultima Lectio del cammino 2017-2018

Sabato 19 maggio, presso i locali del Seminario interdiocesano a Fossano, dalle 15,30 alle 16,45, “L’Atrio dei Gentili” propone l’ultimo incontro con la Lectio divina 2017-2018 sul tema “Cerco un centro di gravità permanente …del cambiare, del farsi cambiare e di un Dio che cambia”; Stella Morra commenta la Lettera agli Efesini 4,11-32: “Ogni vento di dottrina”. L’ingresso è libero a tutti.

Settimo appuntamento con la Lectio divina

Nel fine settimana l’Atrio dei Gentili, in collaborazione con l’Ac diocesana, propone il settimo (penultimo) appuntamento con la Lectio divina, che quest’anno ha per tema “Cerco un centro di gravità permanente… Del cambiare, del farsi cambiare e di un Dio che cambia”. Sabato 21 aprile, presso i locali del Seminario interdiocesano a Fossano, dalle 15,30 alle 16,45, Stella Morra commenta 1 Cor 1,20-31: stoltezza e intelligenza. L’ingresso è libero.

Le Lectio di due anni fa raccolte nel libro “Che cosa è l’uomo perché te ne ricordi?”

Che cosa è luomo copI libri, si sa, hanno spesso lunga gestazione e questo può accadere per varie ragioni: a volte si giustifica il ritardo con il leggendario “blocco dello scrittore”, altre con l’andamento del mercato, altre ancora con le scelte e le politiche editoriali. Nel caso del libro che qui presento, la ragione del ritardo nella pubblicazione risiede altrove: nell’andamento frenetico della nostra quotidianità, di cui sempre più spesso ci sentiamo in balìa e che in qualche modo governa molte nostre scelte.

Dico questo non solo per trovare una giustificazione al fatto che il nuovo volume curato dall’Atrio dei Gentili (in collaborazione con Marco Ronconi) uscito a dicembre 2017, contiene le Lectio tenute dalla teologa fossanese Stella Morra nell’anno 2015-2016, ma anche perché la relativa capacità dell’essere umano di governare la propria esistenza è strettamente collegata al tema del libro stesso: “Cos’è l’uomo perché te ne ricordi? Cos’è l’uomo perché te ne curi?”.

La frase è tratta dal Salmo 8, un inno di lode al nome di Dio, all’opera delle sue dita e alla grandezza dell’essere umano: “Lo hai reso poco meno di Dio, di gloria e onore lo hai coronato”.

L’uomo guarda la meraviglia del creato, di fronte a luna e stelle percepisce la propria inadeguatezza e domanda direttamente a Dio (come vuole il pensiero ebraico), qual è la ragione per cui, nonostante tutto, continui a ricordarsi di lui e a prendersene cura. “Zakhar” (ricordare) e “Paqad” (prendersi cura, proteggere), sono due verbi fondamentali e assai ricorrenti nel testo biblico, due azioni dirette da cui derivano conseguenze storiche e culturali fondamentali. Yosef Hayim Yerushalmi, nel suo saggio “Zachor”, scriveva: “Gli ebrei sono stati il primo popolo a fare del ricordo un dovere religioso”.

Ricordare è dunque dovere dell’essere umano nei confronti di Dio ma è al tempo stesso un Suo impegno. Cos’è l’uomo perché te ne ricordi?

Continua a leggere

Lectio sul cap. 2 del vangelo di Giovanni

Sabato 24 marzo, presso i locali del Seminario interdiocesano a Fossano, dalle 15,30 alle 16,45, “L’Atrio dei Gentili” propone il sesto incontro della Lectio divina (organizzato insieme all’Ac di Fossano) sul tema “Cerco un centro di gravità permanente …del cambiare, del farsi cambiare e di un Dio che cambia”; Stella Morra commenta Giovanni 2,1-12: le cose non sono quelle che sembrano.

Lectio divina sul cap. 10 degli Atti

Nel fine settimana l’Atrio dei Gentili, in collaborazione con l’Ac diocesana, propone il quinto appuntamento con la Lectio divina, che quest’anno ha per tema “Cerco un centro di gravità permanente… Del cambiare, del farsi cambiare e di un Dio che cambia”. Sabato 24 febbraio, presso i locali del Seminario interdiocesano a Fossano, dalle 15,30 alle 16,45, Stella Morra commenta Atti 10,1-29: eppure è lecito? L’incontro è aperto a tutti.

Lectio divina al giro di boa

Nel fine settimana l’Atrio dei Gentili, in collaborazione con l’Ac diocesana, propone a Fossano il consueto appuntamento con la Lectio divina, che quest’anno ha per tema “Cerco un centro di gravità permanente… Del cambiare, del farsi cambiare e di un Dio che cambia”. Sabato 27 gennaio, presso i locali del Seminario interdiocesano a Fossano, dalle 15,30 alle 16,45, Stella Morra commenta Deuteronomio 1,34-2,8: cambiare strada. L’incontro è aperto a tutti.

Lectio divina, sabato 16 c’è il terzo appuntamento

Sabato 16 dicembre, presso i locali del Seminario interdiocesano a Fossano, dalle 15.30 alle 16.45, “L’Atrio dei Gentili”, in collaborazione con l’Ac diocesana, propone il terzo incontro della Lectio divina 2017-2018 sul tema “Cerco un centro di gravità permanente… Del cambiare, del farsi cambiare e di un Dio che cambia”; Stella Morra commenta 2 Samuele 12,7-25a: cambiare vesteL’incontro è aperto a tutti (non solo ai soci).