Serata sul Testamento biologico: disponibile la registrazione

Toni pacati, livello del confronto “alto” sia tra i relatori che con il pubblico in sala, capacità di dialogo e individuazione delle questioni decisive (mediche, etiche, giuridiche, esistenziali) che toccano il “fine vita”, con particolare riferimento al  testamento biologico o Dat (Dichiarazione anticipata di trattamento). La serata di riflessione promossa venerdì 12 marzo dall’Atrio dei Gentili (con il patrocinio del Comune di Fossano) è stata davvero all’altezza delle aspettative, evitando soprattutto quelle sterili e polemiche contrapposizioni, quell’usare le proprie ragioni come una clava per colpire l’interlocutore che caratterizzano i dibattiti televisivi, soprattutto quando ad esserne protagonisti sono i politici. E il pubblico ha risposto partecipando numeroso (il tema non è certo da “serata di evasione” del fine settimana) e ponendo nel dibattito domande e osservazioni pertinenti.
Di seguito potete ascoltare o scaricare i file audio con gli interventi dei tre relatori e il dibattito:
  1. Claudio Ciancio, docente di Filosofia teoretica presso l’Università degli studi del Piemonte Orientale – (durata 19′)
    1. Scarica il file mp3 per ascoltarlo sul tuo computer o sul tuo lettore mp3 01_Introd Ciancio
    2. Ascolta in streaming
  2. Luciano Orsi, primario della Rete di Cure palliative dell’ospedale di Crema e membro del Consiglio direttivo della Consulta nazionale di Bioetica – (durata 30′)
    1. Scarica il file mp3 per ascoltarlo sul tuo computer o sul tuo lettore mp3 02_Relaz Orsi
    2. Ascolta in streaming
  3. Paolo Mirabella, teologo moralista e docente di Filosofia morale dell’Università Cattolica (sezione “Cottolengo” di Torino) – (durata 23′)
    1. Scarica il file mp3 per ascoltarlo sul tuo computer o sul tuo lettore mp3 03_Relaz Mirabella
    2. Ascolta in streaming
  4. Dibattito(durata 47′)
    1. Scarica il file mp3 per ascoltarlo sul tuo computer o sul tuo lettore mp3 04_dibattito
    2. Ascolta in streaming
Annunci

Seminario sul corpo, a Pra d ‘ Mill

Chiesa_interno_1Cari amici,

siete invitati all’annuale seminario estivo di studio organizzato dall’Atrio dei Gentili sul tema: «IL CORPO CHE NOI SIAMO? Abitare il proprio corpo, tra natura e cultura».

Il seminario si terrà a Pra d’ Mill (Bagnolo P.te), presso il Monastero “Dominus Tecum”, dalle ore 9 di venerdì 3 luglio al tardo pomeriggio di domenica 5 luglio.

Quest’anno abbiamo scelto di approfondire il tema del corpo (tra natura e cultura), al centro del dibattito e dello scontro, non solo nel nostro paese, sulle questioni eticamente sensibili, in particolare relative alla fine della vita (accanimento terapeutico, testamento biologico, eutanasia…).

È necessario segnalare la propria adesione quanto prima (comunque entro il 28 giugno) a: Carlo Barolo tel. 0172 693160 e-mail atrio@atriodeigentili.it

Per informazioni più dettagliate sui relatori e sul programma Seminario_corpo.

Due interventi su fine vita e bioetica

In preparazione al Seminario estivo sul tema del corpo che si svolgerà a Pra d’ Mill il 3-4-5 luglio (presto riceverete il programma ufficiale), segnalo due articoli molto interessanti:

  1. Il primo è un articolo di Vittorio Possenti comparso sul “Il Foglio” e che ha fatto molto discutere. Possenti è professore ordinario di Filosofia Politica presso l’Università di Venezia, membro del Comitato Nazionale di bioetica, collaboratore di riviste e del quotidiano “Avvenire”. L’articolo [Fine della vita (V_Possenti)] è assolutamente da leggere perché affronta tre nodi fondamentali:
    • La nostra vita è indisponibile?
    • Il rapporto tra persona e tecnica
    • Quale obbligo di cura?
  2. Il secondo è un’intervista a Ignazio Marino, chirurgo romano di fama internazionale, senatore del Pd, già Presidente della Commissione Sanità del Senato durante l’ultimo Governo Prodi. L’intervista è stata realizzata nel 2007 da Adista. È la voce di un “laico credente” che cerca di affrontare alcune questioni bioetiche anche in riferimento alle posizioni assunte dai Vescovi negli ultimi anni. Si può scaricare qui l’intervista OLTRE LA MATERIA (I_Marino)

Corpo e “fine vita”: tre libri

credere-e-curare-marinoSenza pretesa di completezza ecco tre libri che affrontano il tema del “fine vita”: al centro delle riflessioni la morte, il testamento biologico, l’accanimento (e abbandono) terapeutico, l’eutanasia…

Iona HeatModi di morire, Bollati Boringhieri 2008, pp. 111, € 10
Carlo De  Fanti,  Soglie,  Bollati Boringhieri 2007, pp. 270, € 24
Ignazio R. Marino, Credere e curare, Einaudi 2005, pp. 113, € 8