Introduzione

LECTIO DIVINA 2019-2020

Essere popolo

…tra pubblico, privato e comune, la potenza del “noi”

con Stella Morra

Dammi l’acqua
dammi la mano
dammi la tua parola
che siamo,
nello stesso mondo
Chandra Livia Candiani

Proviamo a riflettere sul senso di ciò che è e ci fa gente che ha qualcosa in comune, non solo come un possesso e un dovere di salvaguardia, ma anche e soprattutto come qualcosa che ci definisce e ci consente di essere noi stessi. Tutti presi nel dilemma tra pubblico e privato, tra istituzioni e diritti individuali, rischiamo di dimenticare che il “comune” è ciò che va custodito per custodire noi stessi e custodirci gli uni gli altri.
Eppure, dovrebbe essere chiaro per i credenti, popolo di Dio, che hanno in comune la memoria delle meraviglie di Dio, la cultura della fraternità e il desiderio del Regno di Dio. Ma se il mondo tutto è segnato così poco dall’essere un “noi” comune, abbiamo bisogno di interrogare ancora la Parola che ci converta e mostri che è possibile e felice vivere un “comune”, un battito che ci spinge più lontano di dove potremmo mai arrivare da soli.

IL CALENDARIO (Aggiornato)

19 Ottobre           Esodo 12,1-34: Un popolo ha una memoria
09 Novembre      Giosuè 1,1-18: Un popolo ha un desiderio e una legge
18 Gennaio          Genesi 11,1-9: Un popolo nella storia ha dei conflitti
08 Febbraio         Luca 1,5-25: Zaccaria, o di un popolo muto
04 Aprile              Giovanni 11,38-57: Un uomo per il popolo?
16 Maggio            Marco 7,17-30: Puro, impuro, figli e cagnolini…

Sede: Seminario Interdiocesano viale Mellano, 1 – Fossano (CN)
Orario: Sabato 15,30-16,45

La nostra solidità dipendeva proprio dal fatto che tutto là dentro fluiva, amore e amicizia, intelligenza e forza, come il sangue che entra lento nel cuore e subito esce rapido per dare nuova forza a tutto il corpo. Quel muscolo portentoso e segreto produce l’energia da cui tutto dipende e noi ci siamo spinti a vicenda per quasi trent’anni, segnando le nostre vite e le nostre scelte professionali in modi impossibili da spiegare.
Essere amici è questo: diventare il battito che spinge l’altro più lontano di quanto potrebbe mai arrivare da solo. Aveva ragione mia madre, forse non ero un genio; ma quel battito io l’ho saputo vivere.
MICHELA MURGIA, Noi siamo tempesta. Tanti. Insieme. Diversi.

Oggi, quando le reti e gli strumenti della comunicazione umana hanno raggiunto sviluppi inauditi, sentiamo la sfida di scoprire e trasmettere la “mistica” di vivere insieme, di mescolarci, di incontrarci, di prenderci in braccio, di appoggiarci, di partecipare a questa marea un po’ caotica che può trasformarsi in una vera esperienza di fraternità, in una carovana solidale, in un santo pellegrinaggio.
FRANCESCO, Evangelii Gaudium, 87

Scarica il calendario in pdf Lectio 2019-2020

8 pensieri su “Introduzione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...