“Quattro passi nell’Atrio…”: per rivedere il video del meeting online

Video Incontro: Quattro Passi nell’Atrio, ieri e oggi
Canale YouTube: Diocesi di Fossano
Data: 09-01-2021
Regia: Andrea La Valle

Indice:

Inizio (Monica/Carlo) [dur: 5:00]

Atrio in Numeri (Paolo Baggia) [dur. 16:20]

Testimonianze di chi c’era o è arrivato poco dopo [dur: 34:00]

Intermezzo musicale (Roberto Beccaria) [dur. 9:00]

Ripensando lo Statuto (mons. Derio Olivero) [dur. 16:00]

Lectio Biblica (Stella Morra) [dur. 16:15]

Interventi:

Finale Forever Young (Voci Fuori dal Coro) [dur. 5:45]

Evento online del 9 gennaio, ultimi giorni per iscriversi!

L’Atrio dei Gentili, associazione culturale fondata a Fossano nel 1996, inizia l’anno con un evento dedicato a far memoria del suo primo quarto di secolo. L’incontro ha per titolo “Quattro passi nell’Atrio, ieri e oggi” e si svolge online sabato 9 gennaio, dalle 14,45 alle 17. Qui la presentazione dell’evento, con il programma completo. Fate clic sull’immagine per far partire il trailer.

Chi desidera partecipare e seguire l’evento sul suo dispositivo (computer, tablet, smartphone), è pregato di inviare una e-mail entro venerdì 8 gennaio ad atriogentili@gmail.com: riceverà il link per collegarsi tramite Zoom. Alcuni hanno già inviato la richiesta, tutti gli altri sono invitati a farlo: AFFRETTATEVI!

25 anni di Atrio, evento online il 9 gennaio tra memoria e futuro

cropped-testata-blog-1180-x-215-pixel4.jpg

Venticinque anni di vita per un’associazione culturale sono un traguardo significativo, da non lasciar passare invano. Ecco perché l’Atrio dei Gentili di Fossano, pur con le limitazioni dettate dalla pandemia, ha deciso di iniziare il 2021 con un evento dedicato a far memoria del suo primo quarto di secolo. L’incontro – che si svolgerà online sabato 9 gennaio – ha per titolo “Quattro passi nell’Atrio, ieri e oggi”. L’evento si terrà in videoconferenza non solo per le restrizioni causate dalla pandemia, ma anche per favorire la partecipazione dei tanti soci e amici dell’Atrio dei Gentili sparsi per l’Italia. “Avevamo programmato un pomeriggio di memoria, preghiera e festa lo scorso 7 marzo – spiegano i co-presidenti Carlo Barolo e Monica Abbona -, ma l’esplosione del virus ci costrinse a rinviare tutto. Ora però, abbiamo deciso di tenerlo lo stesso, pur se ridotto nella durata e adattato all’emergenza sanitaria dettata dal virus”.

L’Atrio dei Gentili nasceva a Fossano il 14 dicembre 1996, grazie all’intuizione di diverse persone, all’Azione Cattolica e alla diocesi di Fossano che sancirono il radicamento di questo percorso nel cuore stesso della Chiesa fossanese. Ancora oggi, come allora, c’è bisogno di “un luogo di mediazione e dialogo tra la fede e la cultura contemporanea nei suoi vari aspetti e nelle sue diverse modalità” (come recita la premessa allo Statuto). “In un momento di passaggio culturale ed ecclesiale come questo – dicono ancora i responsabili -, è necessario riprendere in mano le ragioni degli inizi, riordinare il patrimonio biblico e teologico condiviso nel corso degli anni (incontri, seminari, cicli di conferenze, convegni, spettacoli…), considerare le sollecitazioni che giungono dall’interno e dall’esterno della Chiesa oggi, per dare nuovo slancio ad una realtà che ha accompagnato, stimolato e nutrito una generazione di persone che cercavano, allora come oggi, un modo di essere cristiani nel mondo. Provando a capire cosa tenere e cosa lasciare, cosa raccogliere e cosa scartare di questi 25 anni”.

L’evento si svolgerà in diretta streaming su piattaforma Zoom e sul canale Youtube della diocesi di Fossano.

Il programma: ore 14.45 Collegamenti e accoglienza; 15.00 Sigla iniziale e saluto dei co-presidenti; 15.10 “Diamo i numeri di questi 25 anni”: presentazione multimediale; 15.30 “Testimonianze di chi c’era o è arrivato poco dopo”: Roberto Tibaldi, Aldo e Nuccia Milano, Irma Salvagno, Elisabetta Baro; 15.50 Break in musica; 16.05 “Rilettura dello Statuto dell’Atrio”: mons. Derio Olivero, vescovo di Pinerolo; 16.20 Lectio brevis su Giovanni 6,1-15 “scartare/raccogliere”: Stella Morra, teologa; 16.35 Risonanze in diretta; 16.50 Saluto e preghiera con mons. Piero Delbosco, vescovo di Fossano e Cuneo; 16.55 Saluto dei co-presidenti e sigla finale.

Chi desidera partecipare e seguire l’evento sul suo dispositivo (computer, tablet, smartphone), è pregato di inviare una richiesta via e-mail entro venerdì 8 gennaio ad atriogentili@gmail.com: riceverà il link per collegarsi tramite Zoom.

Lectio su Esodo 32, il video

Ecco il video della Lectio di sabato 5 dicembre, durante la quale Stella Morra ha commentato Es 32. Se volete ascoltare solo la registrazione audio cliccate su questa pagina che di mese in mese si riempie con le registrazioni e le trascrizioni di tutte le Lectio.

Ricordiamo a tutti che è aperta la campagna di iscrizione 2020-2021. La quota associativa (55 euro) si può versare sul ccb (Cassa di Risparmio di Fossano – Sede centrale) dell’Atrio dei Gentili, IBAN: IT 11 W 06170 46320 000001508281 (causale: “Adesione Atrio dei Gentili”). Oppure potete fare una libera donazione con PayPal (andate in questa pagina).

3ª Lectio, in streaming su Zoom

Il terzo appuntamento con la Lectio divina 2020-2021 proposta dall’associazione culturale “L’Atrio dei Gentili” (insieme all’Azione cattolica di Fossano) è in programma sabato 5 dicembre (alle 15,30) e viene trasmesso unicamente in streaming (attraverso la piattaforma Zoom): chi desidera seguire la lectio sul suo dispositivo (computer, tablet, smartphone), è pregato di inviare una richiesta via e-mail ad atriogentili@gmail.com entro venerdì 4 dicembre, riceverà il link per collegarsi. Sabato Stella Morra commenta il testo di Esodo 32,1-20: “Concludere/nel frattempo”.

Mercoledì 18 novembre la “ripresa” della Lectio

L’Atrio dei Gentili organizza una “ripresa” intermedia della Lectio, programmata per mercoledì 18 novembre, alle 20.45. La serata non è l’occasione per presentare una nuova Lectio, ma costituisce un’opportunità per condividere, offrire spunti di riflessione, porre domande a Stella Morra…

Chi desidera partecipare all’incontro, invii una richiesta via e-mail ad atriogentili@gmail.com entro le ore 18 di mercoledì 18 novembre, riceverà il link per collegarsi (vi preghiamo di non attendere l’ultimo momento…).

Nel frattempo, sul nostro sito è possibile rivedere la Lectio del 17 ottobre e quella del 7 novembre (o anche solo ascoltare le registrazioni audio).

Il video della 2ª Lectio

Sabato 7 novembre c’è stata la seconda lectio del percorso 2020-2021 Stella Morra ha commentato Giovanni 19,12-37. Potete (ri)vedere il video. Se desiderate ascoltare solo la registrazione audio cliccate su questa pagina che, a poco a poco, nel corso dell’anno si riempie con le registrazioni e le trascrizioni di tutte le Lectio.

Su questo sito web c’è una pagina riassuntiva, che permette di accedere a tutte le Lectio pubblicate dal 2009 in poi (e che contiene una sintesi dei percorsi che sono diventati dei libri).

La 2ª Lectio solo in “streaming”; occorre prenotarsi

Il secondo appuntamento con la Lectio divina 2020-2021 proposta dall’associazione culturale “L’Atrio dei Gentili” (insieme all’Azione cattolica di Fossano) è sabato 7 novembre, (alle 15,30): la teologa fossanese Stella Morra commenta Giovanni 19,12-37: “Com-prendere/lasciarsi ferire”.

Come forma di prevenzione alla diffusione del virus, la Lectio non si terrà in presenza, ma in “streaming” (attraverso la piattaforma Zoom). Chi desidera seguire l’incontro in diretta sul suo dispositivo (computer, tablet, smartphone), invii una richiesta via e-mail ad atriogentili@gmail.com entro venerdì 6 novembre, riceverà il link per collegarsi.

Ciao Gino, ci mancheranno la tua mitezza e umanità

Fa sorridere, me ne rendo conto, a sessant’anni suonati da un pezzo, dire che Gino era uno dei miei amici “grandi”, con lo stesso tono con cui, da ginnasiale, avrei potuto dirlo di un laureato. Insomma, uno che ne sa più di te, e tanto; uno di cui hai tanto sentito parlare prima ancora di averlo conosciuto; uno con cui ti rapporti con quel senso di rispetto e ammirazione che si riserva ai “grandi” – appunto.

E poi, vivendo insieme esperienze diverse, ecclesiali, politiche e culturali, scopri che la distanza di spessore, di saggezza, se vogliamo, si dissolve davanti alla sua umanità, al suo sorriso bonario, alla sua capacità di ascolto, all’ospitalità e ad un bicchiere di buon vino.

Mi ha sempre incuriosita la sua capacità di leggere la realtà attraverso i numeri, non i numeri “freddi” che tanti media sbattono in prima pagina nudi e crudi, senza proporre chiavi di lettura significative: dietro e dentro i numeri che Gino elaborava sentivi l’attenzione profonda alle persone, alle situazioni, alle emergenze. Forse perché così pacato e rispettoso, è stato spesso inascoltato, e le sue previsioni si sono poi, purtroppo, verificate, puntualmente. 

Ma oggi voglio ricordare soprattutto il suo sorriso, i suoi occhi che si illuminavano, birichini, quando raccontava delle sue avventure e disavventure di viaggio, la sua passione per i treni, le chiacchiere serissime e banali intorno a un caffè, nei tempi morti tra una riunione e l’altra, o sul sagrato della chiesa dopo la messa. 

Ci mancherai…

Maria Paola Longo

Lectio di apertura del percorso 2020-2021: il video

La prima lectio del percorso 2020-2021 si è svolta sabato 17 ottobre. Prima della Lectio tenuta da Stella Morra trovate i saluti di Monica Abbona, co-presidente dell’Atrio dei Gentili, di Silvana Barberis a nome dell’Ac (che promuove la Lectio) e di Paolo Tassinari, rappresentante della diocesi nel Consiglio dell’associazione.

Potete (ri)vedere il video. Se desiderate ascoltare solo la registrazione audio cliccate su questa pagina che, a poco a poco, nel corso dell’anno verrà “popolata” dalle registrazioni e dalle trascrizioni di tutte le Lectio.

Su questo sito c’è anche una pagina riassuntiva, che permette di accedere alle Lectio pubblicate dal 2009 in poi e contiene una sintesi dei percorsi che sono stati “trasformati” in libri.